Tuerredda

ituata in una splendida insenatura tra Capo Malfatano e Capo Spartivento, è considerata una delle più belle spiagge della Sardegna per la sua sabbia chiara e finissima e per il colore trasparente del mare, che richiama un paesaggio caraibico. Intorno all’arenile si stende la macchia mediterranea, mentre proprio di fronte è situato l’isolotto omonimo, a qualche centinaio di metri dalla riva, raggiungibile con una nuotata di pochi minuti. L’isolotto di Tuerredda, dove predomina il grecale, è un piccolo mondo nel quale è possibile trascorrere qualche ora distesi sulla sabbia o sulle rocce calde e levigate. Il limpidissimo fondale, che degrada dolcemente raggiungendo la profondità di qualche metro nei pressi dell’isolotto, con acque che mantengono temperature costanti e non molto elevate, è l’ambiente ideale per lunghe nuotate. Lungo la costa si alternano tratti dolci e aspri come una sequenza di piccoli arenili, separati da lingue di rocce.

Come arrivare

Partendo da Cagliari si percorre la Strada Statale 195 in direzione Teulada. Si svolta a destra per la località Chia e si prosegue ancora per una decina di chilometri, fino ad arrivare alla spiaggia, ben segnalata.

 

Informazioni

I servizi offerti comprendono un chiosco-bar, il ristorante, il parcheggio a pagamento, alcune attrezzature balneari da spiaggia, oltre al noleggio di canoe e pedalò e alla possibilità di effettuare escursioni in gommone.